lunedì 28 maggio 2012

P.P. | A Pesca di Idee

"Ciascuno chiama idee chiare quelle che hanno lo stesso grado di confusione delle sue."
 Marcel Proust

 "Un'idea morta produce più fanatismo di un'idea viva; anzi, soltanto quella morta ne produce. Poiché gli stupidi, come i corvi, sentono solo le cose morte."
Leonardo Sciascia





Oggi è una di quelle giornate che dedico alla ricerca. Non sapendo come rendere visibile l'idea mi dedico a cercarla, nel cercarla mi imbatto in barlumi di idea, che tento di acciuffare anche se non è semplice. Prendere un barlume di idea e trasformarlo in qualcosa di chiaro, decifrabile e sopratutto decente o logico prima di averne messo a fuoco i particolari, è come prendere un pesce a mani nude. Non è sicuramente necessario essere veloci per quanto l'astuzia è una buona alleata, servono doti di sognatore e forse anche di visionario e un pizzico di follia. Inutile cimentarsi nell'esercizio della sequenza logica le migliori idee vengono per caso, la logica serve solo a riordinarle una volta acciuffate. La mente in cerca di nuovo viene spesso scandagliata come fanno le reti col fondo marino, è messa a soqquadro, ribaltata finchè quella sensazione, quel piccolo barlume di idea diventi vivo e reale come un qualsiasi altro essere vivente.