martedì 13 settembre 2011

Ludico e Unico.

Da un po di tempo a questa parte vedo solo Bambole di carta, come quelle che si ritagliavano e vestivano piegando i lembi di carta.
Come quelle del celebre album Polka Dot, con le versioni di star e personaggi celebri vestite a fantasia Polka Dot (in inglese) o Pois (in francese).
Bamboline di carta a cui molti creatori di moda devono ispirarsi, visto che decorano solo il davanti degli abiti.
Come nel caso di Prada, gli inserti di abiti e cappotti sono decorati solo sul davanti, una tecnica adottata da lei, e poi da altri, forse anche per ovviare a problemi di produzione ma che ora è diventato un motivo su molte passerelle.
Il tema del gioco e della bambola con tanto di pois che la fanno da padrone, ritorna di tanto in tanto sulle passerelle per un flash di stagione.
Se però, i pois li usa il re pop della moda, Marc Jacobs, i pois si impadroniscono dell'intero guardaroba e ricordano un'opera di Roy Lichtenstein, trasformando le modelle in signorine grandi firme dell'era moderna.
Marc Jacobs è un perfezionista del total look e anche nell'accessiorio non dimentica di mettere pois grandi e piccoli.
Li applica su materiali particolari come la pelliccia, dove perfino il bottone è un pois a tre dimensioni, la forma ricorda un Bubblegum, trasformando l'accessorio in un giocattolo di lusso.
Anche la pubblicità di Marc Jacobs è un gioco, la testimonial è l'attrice Helena Bonham Carter, si veste da bambolina e sbeffeggia lo spettatore.
Ludico sinonimo di unico anche per la personale visione di tronchetto proposta da Sergio Rossi, bianco a pois neri con ruches plissttata alla caviglia che sarebbe perfetto per una moderna Crudelia.
L'aspetto ludico è una delle caratteristiche fondamentali delle collezioni di borse Lulu Guinness, stilsta inglese, che da alle pochette forme fantasiose.
Questo inverno il modello Lip Clutch, a forma di bocca, è uno dei più richiesti ed è in vendita nel sito (www.luluguinness.com) in tanti materiali e tonalità di colore, il mio preferito? Quello in serpente nero con le borchie.
Un gioco anche quello di Givenchy che sottolinea l'aspetto dark della collezione invernale facendo indossare alle modelle un cappello da baseball, con orecchie da micetta.
Proposto solo in nero evoca lo stile catwoman sottolineando lo spirito fumetto presente nella collezione.
Cosa dire anche della borsa di Balenciaga? Sembra un gonfiabile, composta da tanti tubi imbottiti in pelle nera intrecciati insieme.
Nello stesso materiale ha proposto il bomber, che è già una icona di questo inverno 2011-2012.
A proposito di icone e bambole mi incuriosisce il lavoro di design che è stato creato per Mattel e la sua celebre icona, la Barbie, per il nuovo shop di Shangai.
Un palazzo di 5 piani che riproduce la casa-palazzo della celebre bambola con tanto di facciata trasparente a vetri rosa (naturalmente!) così che dalla piazza antistante il negozio si può vedere all'interno, arredamento e allestimento da capogiro.
Nel punto vendita oltre a tutti i modelli di Barbie ci sono:
boutique, Nail-bar, SPA e la possibilità di essere stilista per Barbie per un giorno.
Super bambole e mini bambole si evolvono e la Blythe, nata nel 1972 e prodotta da Hasbro, è uno dei nuovi fenomeni sul web, da quando l'ha rilanciata Gina Garan, immortalandola in un libro nel 2000.
Su flikr i collezionisti la fotografano in pose e allestimenti perfetti.
Alta 11 cm con braccia e gambe snodabili, un "capoccione" in 20 modelli diversi, due occhioni con lunghe ciglia che si aprono e chiudono è una fonte inesauribile di ispirazione.
La Blythe è la preferita di grandi stilisti come Gianni Versace, Sonia Rikiel, Alexander McQueen, Gucci che ne hanno personalizzato aspetto e guardaroba. Lady Gaga possiede delle Blythe a propria immagine e somiglianza.
La blythe mania dilaga e per chi ne volesse una personalizzata può affidarsi a uno dei numerosi tutorial presenti su youtube così da unire veramente ludico e unico.


Sopra "Polka Dot" Paper Dolls Album (Special edition)


Sopra Prada, redazionale


Sopra scultura di Roy Lichtenstein.



Sopra alcune foto dalla collezione 
Marc Jacobs autunno inverno 2011-12.


Helena Bonham Carter per Marc Jacobs.


Sopra calzatura a pois Sergio Rossi.



Serie Lip Clutch di Lulu Guinness e particolare del modello Lip clutch borchiata.


Sopra dalla sfilata Givenchy, cappello da baseball con orecchie stile catwoman.


Sopra due foto Balenciaga, a destra foto del backstage, giacca Bomber, a sinistra dalla sfilata una delle borse con la stessa lavorazione.




Sopra tre foto dello store Barbie a Shangai.



Sopra Blythe in diverse versioni e 
un primo piano della versione By Gucci.