lunedì 25 febbraio 2013

Punti di Vista | Alberta Ferretti | Primavera Estate 2013



Per la primavera estate 2013 Alberta Ferretti ci porta sott'acqua, la passerella si trasforma, i riverberi sullo sfondo e giochi di luce simili a quelli dei flutti evocano un amre non calmo che tinge anche le vesti, la cartella colori va dall'acquamarina a l'azzurro pallido, con note di banco e di nero che come in un'acquerello si addensano i colori chiari nelle tonalità del blu cobalto e blu oltremare.
Non è una collezione che brilla in creatività stilistica, alcune uscite sarebbero più adatte ad un film fantasy, ma l'atmosfera incantata che ne esce non può che affascinare un'illustratore, la musica, abbinata a l'immagine delle modelle, con trucco invisibile e cappelli con effetto bagnato, non crea un'atmosfera serena ma anzi evoca le omeriche sirene, sono creature  tutt'altro che affabili, malgrado i colori chiari e le superfici tessili irridescenti, non sono donne portatrici di luce, l'opalescenza le rende simili a meduse, creature dall'aspetto angelico, danzano e cantano pur di sedurre, ipnotizzare e soggiogare il più scaltro dei navigatori.